Come si vota con la doppia preferenza di genere

La doppia preferenza di genere è un dispositivo contenuto nella Legge 215/2012 per favorire l’accesso delle donne alle assemblee elettive, in sostanza per far eleggere un maggior numero di donne nei consigli comunali.

Con la preferenza di genere l’elettore può esprimere fino a due preferenze (anziché una) a condizione che vadano ad un uomo ed una donna candidati nella stessa lista elettorale (pena l’annullamento della seconda scelta).